Microsoft Office diventa Microsoft 365: consente di creare, condividere e collaborare in un’unica posizione con le tue app preferite.

L’era del mondo IT di Microsoft Office è giunta al termine. Ieri la multinazionale fondata da Bill Gates ha deciso di ritirare definitivamente i famosi simboli verdi associati a programmi come Word, Excel e Powerpoint (per citare solo tre dei software più famosi) che l’hanno accompagnata nella loro illustre carriera.

Infatti, la multinazionale ha ufficialmente rinominato la suite in Microsoft 365, nome che circola da due anni dal lancio di Office 365. E’ quindi scomparso il nome “Office”, lasciando solo 365 per dare inizio ad una nuova era dove cambieranno anche diverse app dedicate, come si evince nelle FAQ ufficiali: “Nei prossimi mesi, Office.com, l’applicazione mobile Office e l’applicazione Office per Windows diventeranno Microsoft 365, con una nuova icona, un nuovo look e nuove funzioni” (leggi la sezione dedicata qui). Il primo aggiornamento riguarderà Office.com, che cambierà in pochi giorni a partire dal prossimo novembre. Per le app di Office per Windows, invece, l’aggiornamento arriverà in un secondo momento, all’inizio del 2023.

In ogni caso, il nome Office non verrà eliminato del tutto, in quanto conserverà comunque parti, come sottolinea Dday.it, poiché è ancora possibile acquistare Office 2021 con supporto e le precedenti versioni rimanenti senza supporto. A questo proposito, la società ha annunciato: “Come parte di Microsoft 365 continuerai ad avere accesso alle applicazioni come Word, Excel, PowerPoint e Outlook.Inoltre, continueremo a offrire l’acquisto una tantum di tali applicazioni ai privati e alle aziende via Office 2021 e i piani di Office LTSC. In più non ci saranno cambiamenti ai piani di sottoscrizione di Office 365“.

È un fatto storico assoluto che d’ora in poi non vedremo più il mitico nome Office scritto accanto a Word, Excel, ecc, soprattutto per le vecchie generazioni che hanno visto per la prima volta o per anni il cambiamento lavorativo, di istruzione e di interazione nel mondo con i Personal Computer. Quelle persone che entrarono in contatto per la prima volta con i PC ed iniziarono a lavorare scrivendo documenti digitali, fogli di calcolo e presentazioni (come slide aziendali o Tesi). Office ha davvero cambiato il modo di lavorare “da macchina”, permettendoti di scrivere in modo molto più semplice rispetto ai vari software introdotti prima (o rispetto ad esempio ad una macchina da scrivere), oltre a fare calcoli complessi in pochi passaggi, e anche tramite PowerPoint Realizza presentazioni di alta qualità.

Dopo 30 anni di onorata carriera Office può andare in pensione, ma ci lascia con un rinnovamento necessario per rimanere al passo con i tempi.

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00